Emilia Romagna Festival

6 luglio - 7 settembre 2019
Imolese, Luoghi vari

Promotore di progetti musicali innovativi, crocevia di grandi artisti e imponenti orchestre internazionali, torna Emilia Romagna Festival, edizione numero 19, con 41 appuntamenti, dal 6 luglio al 7 settembre, dislocati tra le meraviglie architettoniche e paesaggistiche della regione.

 

Smash the tube – enjoy the music!” è il titolo che caratterizza questa nuova stagione fatta di grandi Maestri, multimedialità e nuove interpretazioni: un invito metaforico a rompere gli schermi, a frantumare i social e la TV, per scoprire tutto il variegato mondo della Musica al di fuori dei servizi di streaming. Ma anche uno slogan fortemente legato al significato della musica come linguaggio universale e come strumento di aggregazione e di condivisione delle emozioni.

 

La ricca programmazione, sotto la rinnovata direzione artistica del maestro Massimo Mercelli, proporrà diversi percorsi tematici tra classica, jazz e world music, volti a favorire e diffondere la conoscenza musicale a tutti. Molti i grandi nomi, Uto Ughi, Ramin Bahrami, Richard Galliano, Noa, Peppe Servillo, Grupo Compay Segundo de Buena Vista Social Club e le importanti orchestre, Seongnam Philharmonic Orchestra, Orchestra Camerata Ducale, Georgian Chamber Orchestra Ingolstadt, Singapore Chinese Orchestra che, insieme ai giovani talenti della scena musicale internazionale, si susseguiranno tra vecchie e nuove location, tra nuovi approdi e graditi ritorni.

 

Per la prima volta il festival arriverà al Chiostro dell’Antico Convento San Francesco di Bagnacavallo, al Teatro tra i Vigneti dell’Agriturismo Le Siepi di San Giovanni a Fontanelice, un ex Convento settecentesco dei monaci camaldolesi e alla Rocca di Vignola; mentre tornerà nel Chiostro del Palazzo del Municipio di Medicina, al Cortile della Rocca di Dozza e al Cardello di Casola Valsenio. E ancora tanti altri luoghi, spesso inusuali e oltremodo suggestivi, faranno da cornice ai 41 appuntamenti distribuiti tra le province di Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Modena.

 

17 le tappe in provincia di Bologna, tra cui il concerto di chiusura dedicato alla “Grande Lirica”, in programma per sabato 7 settembre presso Villa La Babina di Sasso Morelli, e affidato a due stelle internazionali: il soprano Cinzia Forte, applaudita nelle opere di Belcanto e particolarmente apprezzata per le sue interpretazioni in importanti sedi concertistiche e il baritono Giovanni Meoni ospite fisso del Metropolitan Opera di New York e del Wiener Staatsoper di Vienna, accompagnati al pianoforte da Marco Scolastra.


Programma completo su www.emiliaromagnafestival.it



Gli eventi di

Emilia Romagna Festival


scarica e stampa