A piedi nudi nel prato

rassegna cinematografica al parco della Montagnola | 31 agosto – 21 settembre 2020
lun 21 settembre
ore 21:00
Parco della Montagnola

Torna A piedi nudi nel prato, la rassegna cinematografica più fresca della città, ideata e realizzata da #FreeMontagnola, in programma al parco della Montagnola dal 31 agosto al 21 settembre 2020, il lunedì e martedì alle ore 21.00, con ingresso gratuito. I film verranno proiettati in italiano con sottotitoli in inglese. Giunta alla sua IV edizione, l’ottica e gli obiettivi della rassegna restano gli stessi delle “origini”, ovvero fare incrociare un pubblico allargato e variegato per età, genere e cultura.

Il luogo è il “pratone” che si trova in fondo al parco, a fianco dell’area sgambatura cani. Uno spazio grande che si apre a ventaglio, coperto da un folto prato verde, che a maggior ragione – in questa estate “particolare” – ben si presta ad una visione distanziata e sicura. Le modalità di fruizione sono sempre le stesse: i film si seguono accomodati sul prato su plaid, coperte e seggioline da campeggio che ognuno porterà da casa propria, per una visione informale e a contatto con la natura. #FreeMontagnola metterà a disposizione alcune sedie per coloro che hanno difficoltà a stare seduti o stesi per terra.

Tra i titoli in programma, #FreeMontagnola è particolarmente orgogliosa di poter proiettare l’8 settembre – data simbolica –  The Forgotten Front, il film di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani sulla Resistenza a Bologna, che racconta la guerra degli alleati dal 1943 al 1945 sulla linea Gotica, l’occupazione tedesca della città durante la Repubblica di Salò e naturalmente la lotta di Liberazione condotta dai partigiani e dalla popolazione che li sosteneva.


PROGRAMMA


Lunedì 31 agosto / CANCELLATA CAUSA MALTEMPO
(rinviata a domenica 6 settembre)
I cento passi
di Marco Tullio Giordana, con Luigi Lo Cascio (Italia, 200)
Il film è dedicato alla vita di Peppino Impastato nella lotta alla mafia attraverso la sua stessa vita e la militanza a Radio Aut, ucciso dal boss Gaetano Badalamenti.


Martedì 1 settembre
Il viaggio (The journey)
di Nick Hamm (Gran Bretagna, 2016)

British comedy e road movie che racconta la storia di due nemici nell'Irlanda del Nord: il leader del Partito democratico unionista - il reverendo Ian Paisley - e il politico del Sinn Fein, Martin McGuinness.


Domenica 6 settembre
(recupero proiezione del 31/08 annullata causa maltempo)
I cento passi
di Marco Tullio Giordana, con Luigi Lo Cascio (Italia, 200)

Il film è dedicato alla vita di Peppino Impastato nella lotta alla mafia attraverso la sua stessa vita e la militanza a Radio Aut, ucciso dal boss Gaetano Badalamenti.


Lunedì 7 settembre / CANCELLATA CAUSA MALTEMPO
(proiezione rinviata a sabato 12 settembre)
Rango
film di animazione diretto da Gore Verbinski (regista de I pirati dei Caraibi), scritto da John Logan (Usa, 2011)

Rango è un “western leonino”, vincitore di un premio Oscar e candidato al Golden Globes. Johnny Depp presta la voce al camaleonte protagonista, per questo film che va oltre l’animazione.


Martedì 8 settembre
The Forgotten Front – La Resistenza a Bologna
di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani (Italia, 2020)
Fu il New York Times, l’11 dicembre 1944, a definire “fronte dimenticato” quello che vide i partigiani a combattere soli mentre le forze alleate si trovavano più a nord. Con numerosi documenti, anche inediti, il film ripercorre le vicende che coinvolsero Bologna dal ’43 al ’45, concentrandosi coraggiosamente su ciò che avvenne dopo la fine del conflitto.


Sabato 12 settembre
(recupero proiezione del 07/09 annullata causa maltempo)
Rango
film di animazione diretto da Gore Verbinski (regista de I pirati dei Caraibi), scritto da John Logan (Usa, 2011)
Rango è un “western leonino”, vincitore di un premio Oscar e candidato al Golden Globes. Johnny Depp presta la voce al camaleonte protagonista, per questo film che va oltre l’animazione.


Lunedì 14 settembre
Sergio e Sergei – Il professore e il cosmonauta
di Ernesto Daranas (Spagna – Cuba, 2017)
Il film cubano dai toni surreali racconta la storia – ispirata alla realtaà - dell'astronauta russo Sergei, che nel 1991 sta vivendo la sua personale odissea nello spazio, entra in contatto con Sergio, un radio amatore e professore universitario di filosofia a Cuba, che assiste da lontano al crollo dell'Unione Sovietica in seguito a un colpo di Stato.


Martedì 15 settembre
Quel giorno d’estate
di Mikhaël Hers (Francia, 2018)
David, 24 anni, orfano di padre e abbandonato dalla madre, perde l’amata sorella Sandrine in un attentato terroristico e si ritrova ad essere l’unico parente della nipotina di sette anni, Amanda. Una storia delicata che racconta l’elaborazione del lutto nel nuovo millennio.


Lunedì 21 settembre
Caffè
di Cristiano Bortone (Cina – Belgio – Italia, 2016)
E’ attorno al caffè che ruotano le storie di tre persone: un giovane immigrato iracheno che cerca in Belgio una vita migliore, un manager rampante cinese e un italiano somellier di caffè, sottopagato. Tre episodi per tre storie in tre diverse parti del mondo per riflettere sul mondo contemporaneo.


Ingresso gratuito



stampa