No Glucose Festival

IV edizione
Mikasa

Si terrà il 18 e il 19 maggio presso lo spazio “Mikasa” di via Emilio Zago a Bologna la quarta edizione di No Glucose Festival, evento promosso da No Hope Fanzine e Sniffin’ Glucose blog. Il festival, promosso dalle due realtà editoriali indipendenti di promozione culturale e musicale, propone un totale di dieci concerti tra artisti di rilievo internazionale e progetti emergenti locali, oltre a un’area espositiva all’aperto, dove saranno allestiti gli stand di artisti visivi, radio, etichette discografiche, riviste e di altri creativi legati al mondo della musica e delle autoproduzioni musicali. Per ciascuna giornata di programmazione è previsto un palinsesto di esibizioni che coprirà un arco temporale di 8 ore, dalle ore 18 alle ore 2, cui seguiranno i dj set di diversi ospiti.
Per venerdì 18 maggio sono in programma le esibizioni di: Buzz Aldrin, uno dei progetti musicali più riusciti tra quelli emersi dal sottobosco artistico bolognese dell’ultimo decennio, in bilico tra post-punk e noise rock tribale; Jooklo Trio, progetto psichedelico creato da Virginia Genta e David Vanzan, due tra i talenti più accreditati nell’ultima generazione di jazzisti free italiani, accompagnati al basso da Massimo Pupillo, già bassista degli Zu e musicista italiano di fama internazionale; Espada, collettivo folk dal suono camaleontico proveniente da Foligno; TARR, duo folk improvvisazionale, in prima assoluta; Guenter Råler, nuovo progetto della sound designer bolognese Irene Cassarini, musicista proveniente dal Conservatorio Martini con studi all’attivo all’EMS di Stoccolma.

Sabato 19 maggio sarà poi la volta dei Giuda, quintetto romano glam rock apprezzatissimo negli Stati Uniti, capace di riportare in auge il rock and roll “working class” degli anni Settanta che esaltava il binomio musica-calcio; di World Brain, progetto pop lo-fi del musicista francese Lucas Chantre, attualmente di stanza a Berlino e polistrumentista nel collettivo psichedelico Fenster, presenterà in anteprima i nuovi brani di “Peer to Peer”, primo album solista che parla d’amore e di Internet; di Lame, supergruppo garage lo-fi torinese creato da membri di Movie Star Junkies, Gianni Giublena Rosacroce e Two Bo Maniac’s; di Big Cream, trio indie-rock proveniente da Zola Predosa che presenterà dal vivo, per la prima volta, l’album di esordio “Rust”, pubblicato lo stesso giorno da More Letter Records; di Arabia Saudade, progetto college rock in lingua portoghese nato dai fondatori di Lepers Produtcions, realtà discografica indipendente specializzata in produzioni a basso costo.

La partecipazione all’evento è riservata ai soci AICS 2017/18, mentre all’ingresso sarà chiesto un contributo di 10 euro per venerdì 18 e 13 euro per sabato 19.

Le due giornate inizieranno alle ore 18 con l’apertura dell’area market/expo. 
Partners
ZOO (bakery, bistrot)
Rumore (rivista)
Kalporz (webzine)
Radio Città del Capo
Neu Radio
Espositori
Snuff Comix (editoria indipendente)
Promise me stuff (abbigliamento vintage, second hand)
Mending(he)art (artigianato, accessori handmade)
The Park (handmade)
Rous Rous Records (etichetta discografica)
Avant! Records (etichetta discografica)
Yerevan Tapes (etichetta discografica)
Annibale Records (etichetta discografica)
Troglosound (etichetta discografica)
Lepers Produtcions (etichetta discografica)
...altri da confermare…




scarica e stampa