Matu y Pandilla

Serre dei Giardini Margherita

Matu y Pandilla è nato nel 2015 da Matu, voce e creatrice del progetto musicale, il quale è sempre stato caratterizzato da un’identità nomade, una formazione flessibile e variabile in base al contesto e repertorio. E’ per questo che il nome significa Matu e Banda di amici in dialetto latinoamericano. Inizia il suo cammino nella città di Bologna, con differenti musicisti della musica world e gipsy di diversa provenienza della scena bolognese, suonando nelle feste e nei locali più conosciuti. Presto la banda ha iniziato a uscire dalla città e a suonare nel centro-Nord del paese. Questa fase ha preso il nome di Creo (con il doppio significato in italiano e in spagnolo “credo”) e ha prodotto il suo primo album disponibile su youtube. Per lo più caratterizzato da musica folcloristica spagnola, capoverdiana, portoghese, forrò e cumbia.

Dopodichè Matu, nel marzo 2017, ha deciso di partire per il Sudamerica e studiare in maniera approfondita le tecniche e le tradizioni musicali di svariati generi afrolatini a Santiago del Cile con i musicisti più rinomati della capitale. Dopo questa partenza il progetto ha preso il nome di Raiz per sottolineare lo studio, il viaggio e l’approfondimento fatto della musica e delle sue radici.

Dopo un breve ritorno nell’estate 2017, Matu arma un tour in Italia assieme a dei musicisti del genere etnico della scena toscana, fra di cui Denise Di Maria, con la quale parte nell’ottobre 2017 per il Cile e continua con lei l’arricchimento musicale di questo continente. Qui conoscono a Jose Prieto e Pablo Castro due musicisti cileni e decidono di formare la nuova Pandilla intraprendendo un viaggio musicale in Perù, Bolivia e Argentina.

La fase Raiz approfondisce la musica andina, la tradizione cilena, il genere afroperuviano (degli schiavi africani in Perù), afrocolombiano (da dove proviene la Cumbia), il son cubano e tanto altro.

Ingresso libero




scarica e stampa