Map of Transitions. Trasversalità metodologiche: paura, amore, inclusione

seminario con Amnesty International Italia e concerto Sound Routes Notes to get Closer
Chiostro Arena del Sole

Conta fino a 10 è la campagna promossa da Amnesty International Italia per porre l’attenzione sull’uso del linguaggio divisivo, violento e discriminatorio, orientato alla costruzione dello stereotipo razzista contro migranti, stranieri, rom, persone LGBTI. Misurandosi con la ricerca il Barometro dell’odio, che ha monitorato l’andamento dei discorsi d’odio in campagna elettorale, Maps of Transitions – concepito come un mini-tour tra mappe geografiche e linguistiche – dà voce a richiedenti asilo, studiosi, attivisti, immigrati e professionisti del mondo della comunicazione, per riflettere sulla relazione tra paura e pregiudizi, e individuare le parole per una società più inclusiva e accogliente.

A seguire il concerto Sound Routes Notes to Get Closer, che termina la Giornata del Rifugiato in musica. Brani strumentali e canzoni dal repertorio afrobeat di Fela Kuti, componimenti tradizionali dei paesi di provenienza dei musicisti migranti e composizioni originali del Laboratorio Sociale Afrobeat vengono fusi insieme in una partitura meticcia e festosa.

L’evento fa parte della Giornata del Rifugiato, celebrata nell’ambito delle 10 giornate di Atlas of Transitions Biennale Right to the City | Diritto alla città.

In collaborazione con Amnesty International Italia, Dipartimento di Sociologia e Diritto dell'Economia dell’Università di Bologna

con Paola Barretta - Carta di Roma  
Elena Dell’Agnese - Università di Milano-Bicocca
Annalisa Frisina - Università di Padova
Nina Hall - John Hopkins University
Andrea Menapace - Open Migration
Pierluigi Musarò - Università di Bologna
Siid Negash - Next Generation Italy
Gianni Rufini - Direttore di Amnesty International Italia