Le grotte della memoria

sab 30 giugno

ore 16:30
Parco dei Gessi

Spettacolo rievocativo itinerante all’interno delle Grotte del Farneto

In centinaia hanno convissuto per mesi nelle grotte dell’area del Parco dei Gessi sfuggendo ai bombardamenti. In questa ricostruzione all’interno della Grotta più ampia e nota dell’area, il pubblico rivestirà i panni di chi visse quell’esperienza: tra paglia e fango, fughe di partigiani e visite dei soldati tedeschi, litigi e sotterranei amori, si avvicendano storie e parole di chi scelse di rifugiarsi finché la guerra non fosse passata. L’evento Le grotte della memoria organizzato in collaborazione con l’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Orientale e il Gruppo Speleologico Bolognese (GSB-USB), prevede visite organizzate a sabati alternati a partire dal 16 giugno e al termine di ogni animato percorso uno speleologo illustrerà le caratteristiche geologiche della grotta.
Ricostruzione teatrale con visita guidata presso le grotte del Farneto abitate durante i bombardamenti del ‘44. Piccoli gruppi (massimo venti persone) saranno coinvolti in quella che fu l’esperienza di centinaia di persone tra l’agosto e il dicembre di quell’anno, in attesa dell’arrivo degli alleati. La vita all’interno delle grotte, spesso visitate dai tedeschi in cerca di uomini da deportare, era animata anche dalle fughe dei partigiani, e all’interno le famiglie cercavano di renderla quanto più confortevole possibile con giacigli di paglia, il necessario per cucinare e ingegnose trovate, come capovolgere una bicicletta e sfruttarne la dinamo per avere luce (informazioni tratte dal video Finché la guerra non sarà passata a cura di Squeezezoom Bottega). 

Richiesta prenotazione al 3492970142 (gruppi di massimo 20 persone)
durata 50 minuti - costo 15 euro

» spettacoli il 16 e 30 giugno alle ore 16:30



scarica e stampa