La Meraviglia. Lo strano caso della pietra fosforica bononiensis

Spettacolo teatrale site specific
Fienile Fluò

Una straordinaria e casuale scoperta tra i calanchi e le colline di Bologna, nel 1600: una pietra con incredibili proprietà di fosforescenza, su cui per secoli si versarono fiumi d’inchiostro. Le rapsodiche memorie e le avventure di una fantomatica donna senza nome e senza età. Uno spettacolo visionario e immaginifico, una meditazione nella stanza delle meraviglie, un sogno allucinato, una lunga fantasticheria, un poema sull’immortalità, un discorso sugli umani inganni e le speranze, tra pietre volanti, astri infuocati, coleotteri luminosi e le ripide creste di un paesaggio d’incanto.


Testo Sonia Antinori, con Angelica Zanardi, scena Annamaria Cattaneo, riprese video Thomas Cicognani, animazione video Tommaso Ronda, musica e tecnica Roberto Passuti, ricerca iconografica Lif3, collaborazione tecnica Marco Gigliotti, movimento scenico Isabel Cuesta, assistente alla regia Martina Agostini, grafica e immagine Chiara Anaclio, organizzazione Monica Morleo, regia Angelica Zanardi. Una produzione Crexida in collaborazione con Fienile Fluò




scarica e stampa