La meraviglia della macchina: il mulino da seta alla bolognese

racconto di 10 minuti
ven 10 agosto

ore 21:30
Piazza Maggiore

Un racconto di 10 minuti sul palco di Piazza Maggiore, che precede il film della rassegna Sotto le stelle del cinema a cura di Fondazione Cineteca.
Con Alessio Zoeddu, Museo del Patrimonio Industriale.

Tra XV e XVIII secolo Bologna si afferma in Europa nella produzione di filati e veli di seta; tale successo è garantito da uno sviluppato sistema idraulico artificiale e dalla tecnologia tessile impiegata. Spicca per complessità innovativa il mulino da seta “alla bolognese” che – meccanizzando il processo di incannatura e torcitura del filo di seta – rende più robusti i semilavorati e il velo. Questo modello, alimentato da ruota idraulica, è considerato come la più alta tecnologia conosciuta in Europa prima della macchina a vapore e anticipa il sistema di fabbrica della Rivoluzione Industriale. I suoi segreti, celati all'interno di private abitazioni inaccessibili agli stranieri, sono per due secoli al centro di una vera e propria rete di spionaggio industriale che il governo cittadino contrasta con una durissima legislazione che prevede persino la pena di morte per i “traditori della patria”.




scarica e stampa