Giancarlo Fabbi. Il silenzio della pittura

mostra
da ven 20 aprile
a dom 02 settembre
Casa Morandi

Giancarlo Fabbi, modenese di nascita, inizia sin da giovane a utilizzare la fotografia da autodidatta, all’inizio per passione e poi sempre più per necessità, facendone una vera e propria ragione di vita.
A partire dal 2014 il suo obiettivo si è concentrato su pochi e semplici oggetti appartenuti a Giorgio Morandi, un pennello, un bulino e un tubetto di colore, da lui opportunamente composti a formare le sue personali nature morte.

La sua indagine fotografica, che in questa serie viene condotta eccezionalmente a colori, contrariamente agli altri suoi progetti tutti rigorosamente in bianco e nero, per i quali si avvale sempre dell’utilizzo dell’analogico e della luce naturale “per dare realtà a quello che si fa”, come lui stesso dichiara.

La serie di dieci fotografie, presentata a Casa Morandi con la curatela di Massimo Recalcati, vuole incoraggiare una meta-riflessione su alcuni aspetti fondamentali della pittura di Morandi: composizione e ricomposizione geometrica, insistenza su pochi temi, silenzio, solitudine, assenza di retorica e di qualsiasi narrazione.


Orari di apertura:

fino al 1° luglio:
venerdì e sabato h 17-19; domenica h 11-13

dal 6 luglio al 2 settembre:
visite solo su prenotazione nelle stesse giornate e orari (telefonando allo 051 6496611)




scarica e stampa