Caccia al tesoro teatrale - Quartiere San Donato-San Vitale

1 e 2 luglio 2020
Un posto a sorpresa nel Quartiere San Donato-San Vitale

Una di caccia al tesoro con in palio i più bei monologhi della storia del teatro dagli albori a oggi.

Chi e cosa andrà in scena lo si scoprirà solo raggiungendo il luogo designato.

Lì, un’attrice o un attore, tutti provenienti dal nostro territorio, doneranno un monologo: Shakespeare, naturalmente, Beckett, Ionesco, Dürrenmatt, Bernardt tra gli altri.
Le location saranno sempre diverse e insolite, defilate e circoscritte: tesori paesaggistici da riscoprire, insieme alla bellezza del teatro.
Gli attori coinvolti sono Anna Amadori, Pietro Babina, Silvia Bignami, Elena Bucci, Maurizio Cardillo, Marco Cavicchioli, Gabriele Duma, Andrea Lupo, Angela Malfitano, Francesca Mazza.

Dove: 5 location diverse (2 serate per ciascuna location) nei quartieri periferici di Bologna: Navile, Reno – Borgo Panigale, Porto – Saragozza, Savena, San Donato – Pilastro. 

Luogo alternativo in caso di pioggia: LabOratorio San Filippo Neri, via Manzoni 5, Bologna


Ingresso libero


Luogo alternativo in caso di pioggia: LabOratorio San Filippo Neri, via Manzoni 5, Bologna

Modalità partecipazione

Per partecipare inviare una mail a info@mismaonda.eu oppure un messaggio tramite whatsapp al numero 3891079738.

Il pubblico quindi potrà scegliere il giorno e l’ora (tra quelli proposti) in cui vuole assistere all’evento, indicando il numero dei partecipanti. In risposta riceverà una mail con l’indirizzo del luogo in cui dovrà presentarsi. Il meccanismo di prenotazione consentirà l’accesso a un massimo di 80 spettatori a replica: in loco gli organizzatori avranno predisposto la fruizione in base alle distanze di sicurezza prescritte e alle norme sanitarie richieste.

Ricordiamo quindi ai gentili spettatori di presentarsi con la mascherina, non creare assembramenti all'ingresso ma entrare e uscire mantenendo la giusta distanza di sicurezza. La temperatura corporea dovrà essere inferiore a 37,5 °C . All’ingresso potrà essere rilevata la temperatura con il termoscanner, in caso di febbre vi preghiamo di non venire e avvertirci con una telefonata o email.

I posti a sedere prevederanno un distanziamento minimo, tra uno spettatore e l’altro, sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro. I nuclei familiari, i conviventi e le persone che in base alle disposizioni vigenti non sono soggette al distanziamento interpersonale potranno espressamente chiederci si sedersi accanto, garantendo la distanza fra loro e gli altri spettatori di 1 metro.

Saranno resi disponibili prodotti per l’igiene delle mani per gli utenti e per il personale utilizzerà idonei dispositivi di protezione delle vie aeree negli spazi condivisi e/o a contatto con il pubblico.




stampa