Autostrada del Sud

spettacolo di Cantieri Meticci

Primo studio per un ingorgo con spettatori, liberamente tratto da un racconto omonimo di Julio Cortázar, drammaturgia e regia di Pietro Floridia | Cantieri meticci.

36 auto. 36 attori. 144 spettatori. In ogni auto un attore e gli spettatori restano bloccati insieme nello stallo di un ingorgo urbano che scivola in una molteplicità di tempi. Intimi. Storici. Attuali. Il gioco del mondo, in cui “il lettore complice” è invitato a comporre un proprio percorso di lettura, scegliendo l’ordine dei capitoli. Allo stesso modo lo spettatore, nella condivisione ravvicinata e intima di un’auto-scatola cranica, è chiamato a fare l’esperienza dell’ingorgo come infinito gioco di possibilità, pluriversum in cui ciascuna auto diviene il passaggio verso un altro mondo.

Ritrovo per gli spettatori è il parcheggio dello Sferisterio (Via Irnerio, Bologna); per entrambe le date gli spettatori sono invitati a presentarsi entro le ore 20. Da lì si formeranno gli equipaggi e si partirà alla volta del luogo in cui si svolgerà gran parte dello spettacolo.

Posti limitati, è richiesta la prenotazione a alessia@cantierimeticci.it oppure 328 5636392 (anche Whatsapp)
 




scarica e stampa