Anna Marocco | TOTEM primo studio

Performance immersiva / sound art  | perAspera12
Casa della Cultura Italo Calvino, Calderara di Reno

Concept: Anna Marocco
Performer: Anna Marocco + guests
Sound design: Renato Grieco
Light design: Giovanni Marocco
Produzione: perAspera Festival in collaborazione con Cronopios
Foto: Lara Russo

TOTEM è un progetto in processo di creazione che nasce da un'indagine  sul livello psicofisico e sensoriale. Si ispira alle terapie post psichedeliche e alle cerimonie rituali sciamaniche, al mondo animale e alla meccanica cyborg, a visioni oracolari e oniriche, in una catarsi delle forme di violenza a cui siamo esposti e che abbiamo prodotto nel tempo sotto il regime capitalista-patriarcale. Lo scopo è creare un'esperienza intensa, ipnotica e transpersonale sospesa nel tempo in cui il corpo cambia continuamente di stato, si trans-figura, abitando condizioni transitorie e contraddittorie in un processo continuo di gerundizzazione, un continuo divenire, senza mai cristallizzarsi in una forma fissa e definibile. Corpo queer, corpo-territorio, in continua tensione e transizione.
Empowerment, liberazione, autodeterminazione, trasformazione dei rapporti di potere, decostruzione degli stereotipi di genere, antispecismo, eco-femminismo, intersezionalità sono alcune delle parole chiave che guidano la ricerca e la pratica artistica di Anna Marocco, finalizzata a superare l'antropocentrismo e il dualismo quali paradigmi dominanti che caratterizzano la nostra cultura occidentale, promuovendo l'integrazione tra sfera sacra e profana, spirituale e politica dell'umano e non-umano che ci abitano.


BIO
Antropologa e artista italiana. Parallelamente alla laurea in Scienze Politiche e Antropologia, si forma come danzatrice e artista visiva sia in Italia che all'estero (Belgio, Francia, Germania, Portogallo, India). Dal 2010 sviluppa i propri progetti artistici dal carattere trasversale e multidisciplinare. Dal 2013 ha collaborato come danzatrice/performer per gruppo nanou, Michele di Stefano ( MK) e Xavier Le Roy, Tamara Cubas, Daniele Albanese, Leonardo Delogu, Fernanda Eugènio. Tra i suoi diversi lavori autoriali nel 2016 debutta il suo quintetto coreografico FUCSIA : do I matter to you? prodotto dalla Tenuta dello Scompiglio. Dal 2017 è impegnata nella ricerca e sviluppo del progetto CATARTICA con l'obiettivo di isolare una serie di pratiche corporee, dis-embodiment practicies, declinate in relazione a luoghi non convenzionali. Nel 2018 grazie al sostegno di Espaço Alkantara (Lisbona) e perAspera Festival inizia la ricerca per un nuovo progetto performativo, TOTEM.