Andè bän int al canèl!

22 giugno – 21 luglio 2019
da lun 1 luglio
a dom 21 luglio

ore 21:15
Ponte della Bionda

Anche quest’anno, da sabato 22 giugno a domenica 21 luglio, l’Associazione Culturale "Il Ponte della Bionda" e il suo direttore artistico, Fausto Carpani, organizzano per il quattordicesimo anno consecutivo la rassegna "Andè bän int al canèl! 2019"
Dalle 19 apertura degli stand gastronomici con crescentine, tigelle e polenta. L’inizio spettacoli è previsto per le 21.15 circa con ingresso a offerta libera


Programma di luglio

  • Lunedì 1
    “Acque di casa mia” con il COMITATO SALVIAMO IL NAVILE
    e le associazioni del territorio di Corticella. Una serata dedicata al Navile, storico canale ormai quasi millenario, con immagini e impressioni di come fu, di come è ora e di come potrebbe essere in futuro. Nel corso della serata verranno presentati due libri sul Canale Navile, scritti dal Collettivo Navigadour.
  • Martedì 2
    Conosci Bologna, la sua storia, i suoi luoghi, il suo dialetto? Allora iscriviti a “Quizz’mèl” presentato dall’eclettico GIAN PIERO STERPI, con l’inesorabile notaio SILVANO CAVALLINA e l’esperto FAUSTO CARPANI. Un quiz di carattere squisitamente bolognese nel quale potrai essere protagonista mettendo alla prova la tua” bolognesità” Per iscriverti tel. 3382225408.
  • Mercoledì 3
    La COMPAGNIA GLORIA PEZZOLI
    nella commedia in dialetto bolognese: “Brazadèla” di Gloria Pezzoli. Bologna anno 1958. L’azione si svolge nel proletario quartiere “dei Mirasoli”: Solferino, Miramonti, Mirasole, Paglietta, inserito in stridente contrasto con le vie “nobili” che lo attorniano. Quando il quartiere è destinato a perdere la sua identità per il passare dei tempi, non tutti sono d’accordo.
  • Giovedì 4
    La ELVIS PRESLEY TRIBUTE BAND in “Sognando Elvis, tributo al Re”.
    Un clone nostrano del grande Elvis fa rivivere le canzoni e le emozioni provate da chi era ragazzo negli anni ’50 del secolo andato.
  • Venerdì 5
    Un appuntamento con la tradizione: al bâl dspécc (il ballo staccato) con i suonatori della VIOLINA “E che non venga mai giorno!” dicevano i nostri vecchi quando si apprestavano a ballare gighe, manfrine, tresconi nelle aie o nelle logge delle case coloniche. I suonatori della “Violina” e ANNA MARIA PERICOLINI prendono per mano il pubblico e lo trasportano nell’atmosfera magica di un tempo lontano: un ballo per tutti!
  • Sabato 6
    I BURATTINI DI RICCARDO in una commedia intramontabile: “Fagiolino barbiere dei morti”, un classico che ha divertito e spaventato generazioni di “cínni” bolognesi, rappresentato da sempre in tutti i luoghi che hanno ospitato un casotto di burattini.
  • Domenica 7
    La voce e la tastiera di VITTORIO BONETTI in “La musica che gira intorno”. Dire che Bonetti fà piano bar è riduttivo. Questo agricoltore romagnolo prestato alla musica è un juke-box vivente che, senza usare basi o altre diavolerie elettroniche, oltre alla propria produzione, propone rivisitazioni di brani celebri.
  • Lunedì 8
    Divertimento assicurato e risate a gogò con DUILIO PIZZOCCHI: Zànibo, la nonna, il camionista, sono tre delle figurine create da questo geniale cabarettista “made in Frara” o giù di lì, che fanno divertire un pubblico di fedelissimi che non manca mai ai suoi spettacoli.
  • Martedì 9
    Conosci Bologna, la sua storia, i suoi luoghi, il suo dialetto? Allora iscriviti a “Quizz’mèl” presentato dall’eclettico GIAN PIERO STERPI, con l’inesorabile notaio SILVANO CAVALLINA e l’esperto FAUSTO CARPANI. Un quiz di carattere squisitamente bolognese nel quale potrai essere protagonista mettendo alla prova la tua” bolognesità” Per iscriverti tel. 3382225408.
  • Mercoledì 10
    ANGELO CARESTIA in “Tempi di Carestia”. Attore, imitatore, cabarettista di rango, Carestia torna al Ponte della Bionda con uno spettacolo nuovo, quasi un juke box virtuale perché di imitati ce ne sono davvero tanti… Ligabue, Pelù, Baglioni, Pupo, Vasco, Zucchero, Celentano, Cocciante, Branduardi, Pezzali, Ramazzotti, e tutti eseguiti davvero in maniera impeccabile, come anche personaggi politici e addirittura il grandissimo Totò.
  • Giovedì 11
    “Quando i portici erano di legno”, casi, personaggi, luoghi del medioevo bolognese raccontati e cantati da FAUSTO CARPANI con ANTONIO STRAGAPEDE e con le immagini create da GIORGIO SERRA (MATITACCIA). Il medioevo bolognese presentato senza pretese accademiche, quasi un’affabulazione su eventi lontani, in cui fa capolino anche il dialetto, il tutto infarcito da ballate scritte da Carpani. Si torna a casa con un po’ di storia di Bologna in tasca...
  • Venerdì 12
    Da VÎVA LA FRICCI ai giorni nostri, con le canzoni di Carlo Musi, Quinto Ferrari, Dino Sarti e altri, cantate da FAUSTO CARPANI accompagnato al piano da ALESSANDRO VENTURA. Una carrellata sulla canzone dialettale bolognese, dalle sue origini ai giorni nostri. Pianoforte e voce, come si usava nel salotti buoni di due secoli fa.
  • Sabato 13
    GIAN PIERO STERPI e la Compagnia PiùOMENO in “Il Conte Dino”. Un classico esilarante del repertorio di Sterpi in cui il “babbeo” risulta essere il meno peggio.
  • Domenica 14
    Grande musica con la band “MARTIRANI GIPSY SWING” con la partecipazione di MASSIMO TAGLIATA. Veri virtuosi si producono in un concerto di sicura presa, spaziando in vari generi tra i quali lo splendido stile “Manouche” di Django Reinhardt.
  • Lunedì 15
    L’OTTOCENTO A BOLOGNA, balli, musiche e abiti di una serata danzante nella Bologna del 1850. Fra pizzi e crinoline, rivivremo l’atmosfera di una festa da ballo in una dimora borghese di metà ottocento.
  • Martedì 16
    Si balla con l’ORCHESTRA BARBARA LUCCHI e MASSIMO VENTURI: con questa prestigiosa formazione orchestrale inizia la settimana dedicata prevalentemente al ballo liscio e alla filuzzi bolognese, vera icona nostrana, nata oltre cento anni fa. Filuzziani e non, venite a sgranchirvi le gambe!
  • Mercoledì 17
    Si balla (ma non solo…) con LUCA LAZAZZERA. Esperto conduttore di serate Karaoke, in questa occasione vestirà i panni di un caposala di balera, anzi di “baladûr”.
  • Giovedì 18
    Si balla con l’ORCHESTRA MASSIMO BUDRIESI: filuzziani e non, venite a sgranchirvi le gambe!
  • Venerdì 19
    Serata di danze Swing a cura dei BOLOGNA SWING DANCERS. Lindy-hop e dintorni. La pista vedrà scatenarsi gli amanti di questo genere spettacolare e faticosissimo, con movenze e passi che paiono usciti da un cartone animato di Walt Disney.
  • Sabato 20
    Si balla con GERRY del GRUPPO TNT. Venite a sgranchirvi le gambe!
  • Domenica 21
    MAURO MALAGUTI presenta “80 voglia di ballare” i balli e le musiche degli anni ’80 e ’90. Malaguti, notissimo conduttore di programmi musicali di Radio Sanluchino, vestirà i panni di un Disc-Jockey degli anni ’80. In conclusione di serata (e di rassegna…) Gian Piero Sterpi dirigerà l’ormai consueto gran finale dei volontari del Ponte della Bionda, che sfileranno sulla pista per raccogliere i meritatissimi applausi, coronamento e premio di un mese di duro lavoro.

» Tutto il programma in pdf




scarica e stampa